C.E.M. Centro Italiano Chirurgia Estetica Maschile

C.E.M. è il primo Centro Italiano di Chirurgia Estetica Maschile.

Il C.E.M. si trova a Bologna.

La richiesta di chirurgia estetica da parte degli uomini è in grande crescita e richiede una attenzione particolare a questa tipologia di chirurgia e medicina. L’uomo oggi richiede non solamente la classica rinoplastica o il trapianto di capelli, ma anche la chirurgia del ringiovanimento del viso, la liposcultura e la riduzione del seno, i trattamenti con filler e tossina botulinicaTutti questi interventi hanno indicazioni e modalità di esecuzione differenti tra uomo e donna. Per questo motivo C.E.M. è il primo centro italiano dove il paziente UOMO trova attenzione alle sue esigenze e i trattamenti ed interventi sono pensati e strutturati per le esigenze maschili.


 TUTTI I TRATTAMENTI


Un aspetto gradevole e giovanile è utile per ogni uomo che svolge un lavoro a contatto con il pubblico e che desidera che la propria immagine sia curata. La chirurgia estetica maschile presenta delle differenze da quella femminile. Vediamo i principali trattamenti e interventi utili per il miglioramento dell’estetica dell’uomo.

Tossina botulinica
Il trattamento con tossina botulinica è uno tra i trattamenti più amati non solo da Lei ma anche da Lui; come sempre per tutti i trattamenti e interventi, la stessa procedura viene eseguita in modo diverso nella donna e nell’uomo. Ecco perché è importante affidarsi a centri specializzati nell’estetica dell’uomo.
La tossina botulinica per l’uomo necessita spesso di dosaggi diversi, ma soprattutto deve rispettare le proporzioni e le caratteristiche del viso maschile: il sopracciglio deve sollevarsi in modo diverso e l’espressione degli occhi deve rimanere “maschile”.
Inoltre molti uomini richiedono il trattamento con tossina botulinica per risolvere problemi di ipersudorazione (iperidrosi) nella zona delle ascelle, e mani. Il trattamento è ambulatoriale e l’effetto si mantiene per circa 6 mesi. Il costo può variare dai 200 ai 600 euro.

Filler viso
E’ indubbio che il viso maschile ha canoni estetici e proporzioni completamente diverse da quello femminile: inoltre la pelle dell’uomo ha caratteristiche completamente diverse da quelle della donna. I filler per Lui sono spesso diversi da quelli per Lei e comunque da utilizzare in modo e dosaggi diversi. A seconda del filler che viene utilizzato la durata varia dai 3 agli 8 mesi ed il costo dai 300 ai 700 euro.

Ringiovanimento del viso • Lifting endoscopico • Blefaroplastica
Prevede l’associazione di diverse tecniche per ridonare una naturale freschezza al volto evitando l’indesiderato effetto chirurgicoGrazie al lifting endoscopico oggi la chirurgia del volto ha ridotto notevolmente le cicatrici ed i tempi di recupero.
A seconda delle indicazioni l’associazione con tecniche quali il minilifting del collo, il ripristino dei volumi persi con lipofilling e la correzione della pesantezza palpebrale con blefaroplastica transcongiuntivale permette un completamento armonioso del ringiovanimento del volto senza alterare le caratteristiche individuali del volto.
Infine una importante tecnica nel campo del ringiovanimento facciale è l’utilizzo della tossina botulinica per il trattamento delle rughe d’espressione della fronte ed intorno agli occhi.

Lifting del collo
Il lifting del collo, detto anche lifting cervicale, è un intervento che mira al ringiovanimento del collo e a ridonare un aspetto fresco e giovane a tutto il viso. Il lifting del collo può essere seguito come singolo intervento o in combinazione con altre procedure di ringiovanimento del volto come lifting R3, MIVEL, SEFFI e la blefaroplastica. La mia tecnica di lifting del collo mira a rimettere in tensione non tanto e solo la pelle ma soprattutto il muscolo che determina l’aspetto invecchiato del collo, ovvero il muscolo platisma. Attraverso corte cicatrici periauricolari andiamo ad inserire dei “legamenti artificiali” che, rimettendo in tensione il muscolo platisma, ridonano un aspetto giovanile al collo. Questo intervento è adatto a uomini dai 45 ai 65 anni d’età.
Come avviene l’intervento di lifting del collo: Previa infiltrazione di anestetico locale il chirurgo segue una delicata dissezione della pelle dal muscolo. Viene posizionata la banderella sul muscolo platisma e viene messa in tensione e suturata posteriormente all’orecchio. Si elimina solo la pelle in eccesso e viene eseguita una sutura estetica. Nessuna medicazione è necessaria ma solitamente una accurata disinfezione della ferita. L’intervento può essere eseguito sia in anestesia locale assistita che in anestesia generale. Solitamente viene consigliata una notte di degenza in clinica.
Dopo quanto tempo si può tornare ad una vita sociale: Alla dimissione il paziente non ha alcuna medicazione sulla ferita quindi l’intervento non è particolarmente evidente. Dopo circa 2 settimane si rimuovono i punti quindi è possibile riprendere tutte le normali occupazioni.

Chirurgia del naso • Rinoplastica
Il naso è la parte più evidente del vostro volto, secondo solo agli occhi. La sua forma e grandezza può rappresentare la caratteristica principale del vostro viso.
Alcune persone desiderano una forma o grandezza diversa, altri vogliono rimediare i danni causati da incidenti, altri solo respirare meglio.
Se vi siete mai chiesti come un intervento di rinoplastica potrebbe migliorare il vostro aspetto, la vostra sicurezza o respirazione, richiedete un consulto per trovare anche con l’ausilio dell’elaborazione computerizzata dell’immagine la soluzione migliore.
Si tratta di interventi che non presentano particolari differenze con gli equivalenti femminili. In generale, è bene far presente che si tende ad ottenere lineamenti più marcati, aumentando maggiormente la proiezione del mento e limitando la riduzione del dorso nasale o il sollevamento della punta.

Chirurgia del profilo corporeo
Questa branca della chirurgia estetica tende a donare armonia e sinuosità al profilo corporeo; questo può essere alterato da accumuli adiposi e/o da cedimenti muscolare e cutanei.

La microliposcultura è la tecnica che permette, avvalendosi di una delicata aspirazione a siringa, non solo di asportare gli accumuli adiposi ma, in associazione con il lipofilling (riempimenti con tessuto adiposo), di ottenere un rimodellamento del profilo corporeo. Tale intervento è eseguibile nella maggioranza dei casi in anestesia locale con rientro a casa dopo poche ore dall’intervento.

L’addominoplastica è l’intervento per la correzione dei cedimenti cutanei e muscolari dell’addome in seguito a gravidanze o notevoli cali ponderali, tale intervento mira a riottenere un ventre piatto e tonico.

Inoltre, in caso di eccessivo sviluppo si può fare una ginecomastia. Il nuovo gel a base di acido ialuronico NASHA rappresenta una soluzione soft per ripristinare i volumi e i contorni delle superfici corporee.

Ginecomastia (seno maschile)
La ginecomastia è rappresentata dall’eccessivo sviluppo delle mammelle nel maschio. Si può verificare sia per un eccesso adiposo nella mammella maschile o adipomastia, sia da un anomalo sviluppo della ghiandola mammaria o ginecomastia vera, sia da una forma mista adiposa e ghiandolare o ginecomastia mista.

La tecnica utilizzata nel caso della adipomastia è la microlipoaspirazione, nel caso della ginecomastia vera è la mastectomia sottocutanea e nel caso della ginecomastia mista e l’associazione delle precedenti tecniche.

Chirurgia dell’orecchio • Otoplastica
L’otoplastica si esegue per correggere l’eccessiva protrusione delle orecchie al fine di riporle in una più normale posizione rendendole cosi meno evidenti.
Durante il consulto estetico iniziale è importante individuare ciò che non vi piace delle vostre orecchie, qauli sono le vostre aspettative e verificare i probabili successi dell’intervento. Vi verranno mostrate foto di pazienti prima e dopo l’intervento con padiglioni auricolari simili ai vostri, spiegandovi che tipo di tecnica sarà usata.

chirurgia estetica maschile


Uomini e chirurgia estetica: il lifting tra barba e calvizie

Hanno poco tempo a disposizione, ma vogliono risultati naturali. Vogliono sembrare più giovani, ma senza rinunciare alla propria mascolinità. Preferiscono una soluzione unica e definitiva a tanti piccoli interventi, ma senza soffrire troppo. Gli uomini che si rivolgono a un chirurgo plastico hanno esigenze ben definite e spesso differenti da quelli delle donne.Secondo i dati Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica), il 17,8% dei pazienti che si sono rivolti a un chirurgo plastico nel 2013 è uomo. Da parte degli uomini c’è sempre più attenzione verso l’aspetto estetico, in particolare il viso che è la parte del corpo più esposta, la prima a mostrare i segni di invecchiamento.I pazienti maschi che si candidano a un intervento di lifting, possono appartenere a varie categorie: ci sono gli omosessuali, con esigenze simili a quelli delle donne; gli uomini in carriera, che occupano posizioni di prestigio; gli artisti o gente di spettacolo, e poi gli esteti, ossia quelli ossessionati dal proprio aspetto fisico. Ma la categoria più rappresentata è forse quella degli uomini comuni che si vedono invecchiare e vorrebbero mantenere un aspetto più giovane, magari anche per far fronte alla delusione di un divorzio e dare inizio ad una nuova vita con una marcia in più. Gli uomini che si avvicinano alla chirurgia estetica condividono gli stessi desideri: vogliono un solo intervento che sia risolutivo, in quanto non amano tornare più volte dal chirurgo, cercano risultati concreti, ma naturali, che non intacchino la propria mascolinità, e tempi di recupero brevi.Ci sono caratteristiche fisiche importanti che differenziano il volto dell’uomo rispetto a quello delle donne: la cute è più spessa ed è ricca di follicoli piliferi, ossia la barba. Se poi il paziente è calvo, c’è il problema di nascondere le cicatrici, che di solito vengono occultate proprio vicino all’attaccatura dei capelli.
Il look “total shaved” è piuttosto in voga. Considerato che l’uomo raramente ricorre a tinture per capelli e che i capelli grigi invecchiano, la calvizie può quindi essere vista come un parziale vantaggio e, con un po’ di attenzione alle cicatrici, si possono ottenere ottimi risultati. L’importante è cercare di praticare incisioni che siano il più corte possibile.


#Videoblog dalla sala operatoria

Oggi siamo al nostro C.E.M. – Centro di Chirurgia Estetica Maschile ed andiamo ad eseguire quello che viene chiamato “Daddy Makeover” ovvero la rimessa in forma del papà, quindi non solo il “Mommy Makeover” per la rimessa in forma delle mamme ma anche per i papà. In questo caso andiamo ad eseguire un intervento multiplo a un signore per riduzione del seno e addominoplastica associato ad una liposcultura per il rimodellamento di tutta la zona dei fianchi, dell’addome e appunto del torace. Questo intervento è un intervento che si esegue in anestesia generale, il ricovero è di un giorno e la ripresa lavorativa è estremamente rapida. I risultati sono immediatamente evidenti: il rimodellamento del corpo dà un aspetto molto più giovanile e molto più tonico anche al corpo maschile.

Leggi anche questi articoli:

Commenti

commenti

Condividi!

Condividi questa pagina con i tuoi amici!