Lipofilling del seno

Lipofilling del seno: ecco come aumentare il seno con il proprio tessuto adiposo: inoltre ne potete approfittare per togliere accumuli in zone indesiderate e modellare il vostro corpo.

lipofilling-seno

Questa è una metodica semplice e sicura che garantisce anche un certo grado di stabilità nel tempo. Una parte del tessuto adiposo trapiantato si riassorbe nei mesi successivi, ma una parte considerevole attecchisce e permane per lungo tempo. Il lipofilling del seno si può eseguire in anestesia locale assistita in regime di Day Hospital senza necessità di ricovero. La metodica garantisce massima sicurezza in quanto il tessuto adiposo impiantato appartiene alla paziente stessa, quindi non ci possono essere reazioni di intolleranza. Il grande vantaggio di questa metodica risiede nel fatto che in un unico intervento si associa l’eliminazione di un accumulo adiposo e si ridona tono e volume al seno.

Lipofilling del seno dopo la gravidanza

Essere mamma è una esperienza meravigliosa: nulla nella vita può dare più gioia di una maternità e la nascita di un figlio è senza dubbio e senza retorica la cosa più bella che accada nella vita di una donna. La gravidanza porta con sé tanti stati d’animo e tanti cambiamenti nella vita di una donna e anche nel corpo: dopo il parto la donna è completamente immersa nella cura del proprio figlio ma spesso inizia a notare che il proprio corpo è cambiato, si è modificato durante e dopo allattamento. Altro dato interessante da tenere in considerazione è che la media di età delle primipare (donne che hanno il primo figlio) italiane è tra le più alte in Europa (oltre i 31 anni di età) e quindi i cambiamenti del corpo che si manifestano difficilmente si risolvono spontaneamente.
In alcune mamme nasce quindi il legittimo desiderio di riavere il corpo di prima della gravidanza oppure il seno bello tonico e pieno del periodo dell’allattamento che dopo svanisce come per incanto!
Questo è il motivo perché quello che gli anglosassoni chiamano MOMMY MAKEOVER (= rimettere in forma la mamma) è in grande crescita di popolarità negli USA ed in Europa ed anche in Italia. Le neo mamme desiderano ritornare in forma il prima possibile dopo una gravidanza e l’allattamento: la pelle dell’addome appare rilassata, a volte con una cicatrice da cesareo non perfetta, alcuni accumuli adiposi qua e là, il seno svuotato e sceso dopo l’allattamento, un viso stanco e svuotato. La chirurgia e medicina estetica possono aiutare a risolvere questi problemi. Questa tendenza che arriva dagli USA ovviamente deve essere coniugata alla realtà, sensibilità e senso estetico italiano quindi possiamo dire di avere una VIA ITALIANA a queste metodiche: ITALIAN MOMMY MAKEOVER.
Le mamme di oltre Oceano si sottopongono spesso a veri e propri mega interventi multipli in unica sessione (aumento e sollevamento del seno, addominoplastica, liposuzione) con buoni risultati ma che costringe le mamme a stare per giorni lontano dai propri figli e non poter prendersene cura per lungo tempo: le mamme italiane desiderano tornare in forma ma non a discapito del loro rapporto con il neonato: grazie alle nuove tecnologie, abbiamo ideato un percorso di MOMMY MAKEOVER tenedo in considerazione tali esigenze. Alcuni esempi:

  • grazie al tessuto adiposo ed alle cellule staminali in esso presenti (ADSCs) possiamo ridare tono e volume al seno, rinfrescare il viso e contestualmente rimodellare il corpo con un intervento molto delicato, in anestesia locale in DH e la neo mamma già dal giorno dopo può accudire il figlio;
  • oppure trattamenti di radiofrequenza interna associata a revisione chirurgica della cicatrice da cesareo può rimodellare l’addome con un intervento altrettanto delicato con dimissione in giornata e ritorno alle cure del figlio immediato;
  • infine una delicata liposcultura associata a radiofrequenza interna può rimuovere quei fastidiosi piccoli accumuli adiposi legati alle variazioni ormonali ed alla diminuita attività fisica: anche questo trattamento può essere eseguito in anestesia locale assistita con dimissione in giornata.

Leggi anche questi articoli: