Tossina Botulinica

La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. Inizialmente la tossina botulinica venne utilizzata in medicina per prevenire gli spasmi neuromuscolari delle palpebre e per correggere lo strabismo, ma a partire dal 1987 cominciò ad essere utilizzata negli Stati Uniti anche nell’ambito della chirurgia estetica. In Italia l’uso della tossina botulinica è stato autorizzato dal Ministero della Salute nel 2004. La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe da espressione (dinamiche) della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare) e per le rughe glabellari (cioè delle rughe che si formano tra le sopracciglia).

tossina botulinica

Come agisce la tossina botulinica? Il meccanismo d’azione tossina botulinica si espleta bloccando la trasmissione nervosa tra nervo ed il sottile muscolo mimico che determina la ruga. Dopo il trattamento la pelle al di sopra del muscolo appare liscia mentre gli altri muscoli mantengono la loro attività lasciando così inalterata l’espressione del volto

Serve l’anestesia per il trattamento? Il trattamento con la tossina botulinica non richiede alcun tipo di anestesia essendo praticamente indolore.

Quanto dura il trattamento? In base al tipo di tossina e alla sua diluizione il trattamento dura circa 4-5 mesi. I risultati sono variabili e dipendenti da paziente a paziente. Il trattamento può essere ripetuto anche 3-4 volte l’anno.

Ci sono effetti collaterali? A volte vi possono essere reazioni allergiche e molto raramente può verificarsi un abbassamento della palpebra superiore per la durata di 2 settimane. Qualunque effetto collaterale dovesse verificarsi sarà comunque temporaneo, reversibile e di lieve entità.

tossina botulinica

Le rughe possono peggiorare se si interrompe il trattamento? Poiché il botulino inibisce temporaneamente la contrazione dei muscoli mimici, nel caso di interruzione del trattamento le rughe d’espressione cominceranno gradatamente a ricomparire, ma la situazione non sarà mai peggiore di quella di partenza

Il botulino altera la fisionomia del volto? Il botulino ha l’effetto di rilassare solo il muscolo nel quale viene iniettato e viene utilizzato in quantità minime adeguate al trattamento dei solchi del viso. Per questo motivo le iniezioni di quantità adeguata di botulino garantiscono un’espressione naturale e non alterano la fisionomia del volto.

Che differenza c’è tra botulino e i fillers? Il botulino è indicato per il trattamento delle rughe d’espressione (rughe dinamiche) provocate dalla contrazione dei muscoli facciali. I fillers, invece, sono utilizzati per la correzione delle rughe statiche dovute all’invecchiamento della pelle che tende con il passare del tempo a perdere la propria capacità di rigenerare il tessuto sottocutaneo creando degli avvallamenti. I fillers vengono utilizzati per riempire tali avvallamenti risollevando la cute e spianando le rughe.

tossina botulinica

Le ultime news le trovi su tossinabotulinica.com

Leggi anche questi articoli:

Commenti

commenti

Condividi!

Condividi questa pagina con i tuoi amici!