Criolipolisi

Criolipolisi deriva dal prefisso greco crio che significa ghiaccio ed è il freddo che si adopera in questa sofisticata apparecchiatura per eliminare l’adipe in eccesso.



Le cellule adipose sono molto più sensibili al freddo rispetto alla cute, vasi, nervi e muscoli. Le cellule raffreddate con questa particolare procedura vanno incontro ad un processo di distruzione (lisi) spontanea lenta e graduale definita apoptosi, cioè morte cellulare. La nostra metodica è approvata negli Usa dalla FDA (Food and Drug Administration).

Come agisce la criolipolisi

Il dispositivo che noi utilizziamo denominato CLATUU è dotato di due particolari applicatori che consentono all’operatore di agire con precisione e selettivamente controllando in tempo reale e perfettamente il processo di raffreddamento.

Fase 1. Aspirazione – fase del Vacuum

Grazie ad un potente ed efficace creazione di “vuoto” di cui i manipoli dell’apparecchiatura sono dotati, vengono aspirati cute, sottocute e tessuto adiposo che sono sottoposti durante la procedura ad un abbassamento di temperatura. Questa fase è importante perché l’aspirazione consente un raffreddamento selettivo del grasso.

Fase 2. Cristallizzazione

Il grasso raffreddato va incontro ad una cristallizzazione dei suoi lipidi. Questa cristallizzazione danneggia meccanicamente le cellule adipose.

Fase 3. Apoptosi, morte programmata delle cellule

Dalle analisi istologiche condotte su diversi pazienti trattati con criolipolisi si è evidenziato che già dopo 3 giorni dal trattamento si attiva l’enzima Caspasi-3.

Questo è il primo enzima che interviene nell’organismo umano quando sono presenti dei tessuti che vanno incontro ad una necrosi (morte). Nei seguenti 7 giorni le membrane degli adipociti diventano sempre più difformi perché in estrema sofferenza e dopo 2 settimane compaiono i macrofagi, che sono delle particolari cellule spazzine, le quali intervengono quando l’organismo ha dei tessuti necrotici che devono essere eliminati. Questo processo continua per circa 90 giorni.

In seguito a questo processo le cellule adipose sono eliminate attraverso il fegato, il tubo gastroenterico e il sistema linfatico.



Il processo è lento e progressivo, il che permette una eliminazione graduale del grasso senza accumuli per il fegato.

Ecco perché i risultati non si possono vedere immediatamente, ma ciò permette di agire senza danni per l’organismo.

Caratteristiche del trattamento di criolipolisi

Il trattamento di criolipolisi è indolore, il paziente avverte un fastidio iniziale alcuni minuti dovuto alla tensione del tessuto per effetto del vacuum e una sensazione di freddo. La terapia dura circa 40 minuti.

I risultati estetici

Il processo dà un risultato già visibile dopo il primo mese, ma il risultato finale sarà apprezzabile appieno dopo 90 giorni, in tutto questo periodo infatti si assiste ad un lento smaltimento dei lipidi.

Zone trattabili con la criolipolisi

In base alla profondità del tessuto adiposo e della riduzione desiderata del grasso può bastare 1 trattamento, in altri casi la seduta va ripetuta dopo un intervallo di 30 giorni.

Con l’aiuto del medico si decidono le aree da trattare ed effettuato un programma terapeutico personalizzato che permetterà di inquadrare correttamente il tipo di risultato e come riuscire a ottimizzarlo.

Il trattamento può essere effettuato su:

  • Addome
  • Fianchi
  • Braccia
  • Gambe
  • Ginocchia
  • Schiena
  • Culotte de cheval

Photos Courtesy by Dr. Louisa Michalaki

criolipolisi bologna 1

criolipolisi bologna 2

criolipolisi bologna 3

criolipolisi bologna 4

criolipolisi bologna 5

criolipolisi bologna 6

criolipolisi bologna 7

criolipolisi bologna 8

criolipolisi bologna 9


Photos Courtesy of Dr. Chan Hwan Cho

criolipolisi bologna 10 criolipolisi bologna 11 criolipolisi bologna 12


Photos Courtesy of Cryomed Australia

criolipolisi bologna 13 criolipolisi bologna 14 criolipolisi bologna 15 criolipolisi bologna 16 criolipolisi bologna 17 criolipolisi bologna 18 criolipolisi bologna 19 criolipolisi bologna 20